Turismo: Barbara la panchinista dei record a Pietrasanta (è salita su 112 panchine), la vostra Big Bench è l’unica al mondo con vista mare e sull’arte

Stampa, 27 ago 14:44 ·
Vai a:   articolo principale       

La Big Bench di Pietrasanta è l’unica al mondo con vista mare, l’unica con lo sguardo su una città d’arte e L’unica color salvia”: a certificare il triplice primato è chi è salito su tutte le 112 panchine giganti oggi esistenti. Lei è Barbara Segino, originaria del Piemonte, ed in tre anni ha girato tutta l’Italia, arrivando fino alla Scozia dove è presente l’unica panchina oversize lontano dal Bel Paese, per vedere tutte le Big Bench ufficiali del Big Bench Community Project. Il suo è un vero e proprio record. La sua è molto più di una passione. Fondatrice insieme a Gianni Montanari del gruppo Facebook “Panchinisti Itineranti” le sue foto, postate sul gruppo e condivise, hanno già smosso tanta attenzione e curiosità per la nuovo panchina di Pietrasanta promossa dal Comune di Pietrasanta e nata da un’idea del consigliere Giacomo Vannucci.

“E’ molto suggestiva di sera con le luci della città e molto bella al mattino con vista mare. Si trova accanto alla rocca e ci si arriva dopo una salita ripida di 5 minuti. Pietrasanta é una bellissima città d'arte che merita il suo tempo per visitarla. Ricca di stranezze e opere d'arte. La Big Bench é circondata da sabbia e ha la stessa scaletta che ho visto in Scozia”: scrive sul gruppo dei panchinisti. “La Big Bench di Pietrasanta – racconta – è sicuramente l’unica con vista mare, l’unica con vista su una città d’arte e l’unica color salvia. Tre esclusività che la rendono unica. Le panchine sono tra vigneti, colline o affacciate su laghi, in mezzo al bosco, in paeselli sconosciuti o alture, ma da nessuna puoi osservare il mare così. In molti degli appassionati hanno già espresso l’intenzione di venire a vedere la vostra città. Le panchine sono uno pretesto anche per conoscere posti nuovi e persone, la cultura enogastronomica, dormire e passare qualche giorno diverso. Sono collettori di positività e gioia. E’ stato molto suggestivo vedere l’alba da lassù”. La panchina di Pietrasanta è la seconda in Toscana (l’altra si trova a Careggine), la numero 109 a livello mondiale ed è frutto dello spirito no profit di aziende ed imprese. Lavoro e materiali necessari per costruirla sono infatti stati messi a disposizione in maniera completamente gratuita da Adamo Pierotti, Paolo Bazzicchi ed i consiglieri Paolo Bigi e Matteo Marcucci e dagli sponsor Magazzini Bracchi, LG Bazzicchi Costruzioni in Ferro e Pietro Di Lelio. Sono già centinaia le foto da turisti e curiosi seduti sulla panchina del belvedere della Rocca postate sui social in queste prime settimane. Di giorno e di notte per sedersi sulla panchina gigante ed ammirare la Versilia da uno dei punti panoramici più esclusivi del mondo. “Abbiamo raggiunto un obiettivo, smobilitato già centinaia e centinaia di appassionati e curiosi da tutta Italia in poche settimane e tutto questo a costo zero. Ce lo fanno capire le migliaia di condivisioni, i timbri e i passaporti che sono già stati tutti venduti. – spiega il promotore Vannucci – La panchina è un altro piccolo valore aggiunto per il territorio e per tutto l’anno che prima non c’era”.