Patrimonio: comune ristruttura ex casa di riposo, tutto l’immobile dell’ex Convento di via S. Agostino dedicato alla cultura e bozzetti

Stampa, 31 ago 15:24 ·
Vai a:   articolo principale       

Il Comune di Pietrasanta ristruttura l’immobile dell’ex Casa di Riposo in via S. Agostino. Il progetto esecutivo della ristrutturazione dell’immobile di via S. Agostino, per un investimento complessivo di poco inferiore ai 100 mila euro, è stato approvato dalla giunta Municipale di Alberto Stefano Giovannetti che ha considerato prioritario l’intervento. Dal 2004 ospita la Cooperativa “Il Pellicano Versilia” che svolge un servizio di primaria importanza in merito ai disabili psichici in età giovane adula per conto dell’Asl Toscana Nord Ovest – Zona Versilia. L’intervento, che consentiste nel rifacimento del tetto e della relativa impermeabilizzazione, è stato reso necessario a causa della presenza di alcune criticità dovute ad infiltrazioni di acqua dal tetto che provocano un fenomeno di umidità sulle pareti del piano terra. Negli scorsi mesi lo stabile dell’ex convento era stato interessato dal rifacimento delle facciate che corrono lungo la via S. Agostino, oggi gradevoli anche in chiave decoro, e della sistemazione di un’altra porzione del tetto per una spesa complessiva di 50 mila euro.

Nel prossimo futuro, come da previsione, l’intero complesso di S. Agostino, che oggi ospita anche le classi dell’Istituto Don Lazzeri Stagio Stagi (indirizzo geometri ed agrario), diventerà un unico polo museale capace di ospitare l’intera collezione dei preziosi bozzetti d’artista facendone. Il percorso è stato tempestivamente e preventivamente condiviso con gli attuali concessionari degli spazi per consentirgli di programmare al meglio lo spostamento nelle nuovi sedi. “Il Museo dei Bozzetti, nel nostro progetto di sviluppo culturale e museale, non sarà solo l’unico al mondo ma anche il più grande. – anticipa il primo cittadino, Alberto Stefano Giovannetti – Pietrasanta deve essere ambiziosa e deve poter sviluppare al massimo le sue unicità che ci rendono una città internazionale, amata e attraente dal punto di vista culturale ed artistico. Il nostro obiettivo è arrivare a 50mila presenze all’anno nel solo Museo dei Bozzetti. Oggi siamo intorno alle 30mila e se pensate che nel 2015 le presenze erano 12mila significa che sono obiettivi ampiamente alla nostra portata. Attorno al Museo dei Bozzetti rafforzeremo la nostra proposta museale con il progetto Pietrasanta Musei e con una promozione costante, integrata e destagionalizzata. Pietrasanta è aperta 365 giorni ed è questo il messaggio che dobbiamo rafforzare rafforzando la nostra proposta culturale che è tra le più interessanti nel panorama mondiale. Abbiamo il mare, ma abbiamo anche molto altro nell’arco di tutto l’anno”.