11 settembre: Piazza America come Ground Zero, Pietrasanta ricorda attentato Torri Gemelle

Stampa, 12 set 08:42 ·
Vai a:   articolo principale       

GUARDA IL VIDEO!

Il manager della Base Usa di Camp Derby, Robert Chartier, il vice comandante dei Vigili del Fuoco, Bryant Benitez ed il soldato Cole Mapes della 529° Mp Company alla cerimonia di commemorazione dell’attentato delle Torri Gemelle a Tonfano. La presenza dei militari della Mp Company, la polizia militare americana, non è certo passata inosservata di fronte al monumento in marmo bianco “Twin Towers” realizzato Beatrice Fineschi che domina su Piazza America e sul lungomare della frazione di Tonfano che ricorda l’attentato dell’11 settembre 2001. La presenza di una rappresentanza degli Stati Uniti d’America è il segno dell’importanza del memoriale che la città di Pietrasanta innalzato all’indomani dell’attentato che costò la vita a quasi 3 mila persone, 39 gli italiani. Il monumento diventato nel corso degli anni il Ground Zero d’Italia fa parte del Parco Internazionale della Scultura promosso dal Comune di Pietrasanta.

Alla cerimonia hanno partecipato, in rappresentanza dell’amministrazione comunale il vice sindaco, Elisa Bartoli insieme ai consiglieri comunali, Antonio Tognini e Paolo Bigi a fianco delle delegazione delle associazioni combattentistiche e d’arma, delle forze dell’ordine e di tanti cittadini. “Ogni giorno viviamo l’11 settembre: ci sono anziani maltrattati, donne uccise, ragazzi che picchiamo a morte un altro ragazzo. Da cittadino vorrei poter partecipare ad inaugurazioni di piazze e monumenti, strade e giardini dedicate ad eroi del nostro tempo, medici che scoprono una cura o che ricordano momenti belli della nostra storia di comunità, invece siamo qui, di fronte ad un monumento che ricorda un fatto tragico che ci rimanda al terrorismo e all’odio. Questo – ha detto il vice sindaco Bartoli – deve essere il nostro impegno partendo dalla scuola e dal significato di democrazia”.