Scuola: insegnanti indosseranno mascherine trasparenti anti-stress, amministrazione Giovannetti consegna fornitura (anche di chirurgiche) ad istituti comprensivi

Stampa, 12 set 14:14 ·
Vai a:   articolo principale       

Mascherine trasparenti per gli insegnanti e scorte di “emergenza” per gli alunni. Il Comune di Pietrasanta ha consegnato agli istituti comprensivi comunali una fornitura della mascherine trasparenti di cui è stato primo promotore in Italia attraverso la rete delle sarte solidali prima e di un noto marchio toscano dopo che le ha prodotte per la Consulta del Volontariato e le associazioni per la disabilità. Il progetto è coordinato dal consigliere comunale, Giacomo Vannucci. Le mascherine, grazie alla presenza una finestrella trasparente sulla bocca, consentono di garantire la sicurezza e contemporaneamente di alleggerire lo stress ai bambini e consentire alle persone sorde o con particolari disabilità di poter leggere le labbra.

L’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti ha deciso di donarne un primo stock ai due istituti comprensivi da destinare, in una prima fase, alle insegnante delle scuole elementari, e successivamente agli asili nido. La consegna al dirigente dell’istituto comprensivo 2, Carmen Menchini e le delegate dell’istituto comprensivo 1, Giovanna Guerra e Grazia Cordoni, è avvenuta venerdì 12 settembre nella sala del consiglio comunale alla presenza del presidente del consiglio, Paola Brizzolari, dell’assessore alla pubblica istruzione, Francesca Bresciani e del promotore dell’iniziativa, Giacomo Vannucci, dell’assessore all’associazionismo, Andrea Cosci e ai lavori pubblici, Matteo Marcucci, dei consiglieri Irene Nardini e Paolo Bigi, del funzionario dell’ufficio scuola, Federica Ramacciotti e di titolare dell’azienda che ha prodotto e donato le mascherine, Riccardo Corredi. “Doteremo anche le educatrici dei nidi delle mascherine trasparenti. – ha anticipato la Bresciani – Siamo pronti, anche grazie alla disponibilità dell’azienda che le produce, a provvedere alla fornitura di altri dispositivi se sarà necessario. In attesa che lo Stato provveda a consegnare le fornitura di mascherine settimanali, lo faremo noi con una prima piccola scorta di chirurgiche. Non potevamo partire senza avere un minimo di copertura in caso di necessità. Se ci sarà bisogno ne acquisteremo delle altre”.

Pietrasanta sarà tra i primi comuni a far entrare in classe le mascherine trasparenti: “Il progetto – ha ricordato Vannucci – è stato uno stimolo per molte altre realtà nazionali. Noi a Pietrasanta siamo stati i primi a realizzarle e distribuirle gratuitamente alle associazioni e poi ai commercianti. Abbiamo atteso che le linee guida fossero più chiare e soprattutto il via libera del Comitato Tecnico Scientifico. Le mascherine trasparenti, che potranno essere indossate dai docenti, oltre a tutelare la salute del personale scolastico e degli studenti, renderanno più efficace la comunicazione verbale, permettendo così lezioni più comprensibili da parte di tutti. Anche nell’impiego a scuola siamo tra i primi a crederci”.