Giovani: Lavoro+Bene Comune – Tirocini, 57 mila euro dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca per favorire digitalizzazione attraverso 15 giovani tirocinanti

Stampa, 16 ott 12:36 ·
Vai a:   articolo principale       

57 mila euro dalla Fondazione Cassa Risparmio di Lucca per favorire l’attivazione di 15 tirocini non curriculari per giovani tra i 18 ed i 35 anni di durata variabile tra i 6 e i 12 mesi. E’ il contributo più alto stanziato dalla Fondazione CRL ai 22 enti pubblici della provincia di Lucca a cui sono state assegnate le risorse previste dal bando (658 mila euro).

Il bando, che rientra fra le iniziative decise dalla Fondazione Crl per favorire la ripartenza post-Covid19 (stanziamento complessivo 5 milioni di euro), nasce con l’obiettivo di sostenere l’occupazione giovanile garantendo agli enti pubblici le risorse per attivare tirocini dedicati a giovani in cerca di occupazione e dando vita a un circuito virtuoso a beneficio dell’intera comunità. Infatti l’attivazione del tirocinio non solo offre ai giovani un’opportunità formativa introducendoli nel mondo del lavoro, ma consente di inserire forze fresche nella pubblica amministrazione: tecnici e neolaureati che, con le loro competenze e professionalità, andranno a soddisfare reali esigenze degli enti, con un ritorno positivo per tutta la cittadinanza.

La presenza dei giovani tirocinanti, all’interno dell’attività amministrativa, è quella di rendere più efficiente e interattivo il rapporto cittadino/Pubblica Amministrazione in modo da ridurre ritardi ed inadeguatezze nell'erogazione dei servizi e contribuendo così allo sviluppo economico-sociale del tessuto cittadino. “La nostra amministrazione – spiega Francesca Bresciani, assessore alla pubblica istruzione – ritiene strategico il coinvolgimento dei giovani nella vita amministrativa dell’ente. Le esperienze fatte fino a qui sono state molto positive perché da un lato immettono forze fresche nel circuito dell’attività amministrativa consentendoci di migliorare i servizi dal punto di vista numerico e qualitativo e dall’altro rappresentano un elemento di crescita delle competenze per i giovani selezionati che andranno ad affiancare il personale di ruolo dell’ente. C’è poi l’aspetto principale su cui si base il nostro progetto: accelerare il progetto di digitalizzazione dell’ente. Alla fine a beneficiarne concretamente sarà la comunità”.

Il nuovo bando per la selezione per titoli e colloqui per l’attivazione di tirocini non curricolari sarà online da lunedì 19 ottobre ed è destinato a giovani di età compresa tra 18 e 35 anni. Ai giovani selezionati – il tirocinio sarà coordinato dal Centro per l’Impiego di Viareggio e dall’Informa Giovani del Comune di Pietrasanta - verrà erogata una formazione generale circa l'organizzazione dell'ente e la sicurezza sui luoghi di lavoro ex d.lgs. 81/08, come previsto dalla normativa vigente, per una durata complessiva di 10 ore. Una volta conclusa la formazione iniziale, i giovani tirocinanti andranno ad affiancare il personale dell'ente per 25 ore settimanali nelle attività di accoglienza dei cittadini, supporto nello svolgimento di pratiche amministrative ed erogazione di servizi. In particolare, loro compito principale sarà attivare/migliorare l'erogazione di servizi digitali da parte dei singoli servizi.