Covid-19: sindaco Giovannetti e vice sindaco Bartoli chiedono a dirigenza Asl Toscana Nord miglioramenti nella gestione, caos tamponi e ritardi nelle comunicazioni

Stampa, 30 ott 14:38 ·
Vai a:   articolo principale       

Risultati dei tamponi che arrivano in ritardo quando non sono andati addirittura andati persi, indicazioni confusionarie ed a volte anche contrastanti ai cittadini venuti a contatto con un positivo, discordanza tra i report presenti sul sistema ditale sanitario e quelli inviati via mail agli uffici comunali che non consentono una corretta e pronta attivazione delle misure di controllo dei cittadini in obbligo di quarantena per arrivare alle mancate comunicazioni di intere classi chiuse apprese dai media.

Per il Comune di Pietrasanta la “situazione è fuori controllo” ed è necessario “un cambio di passo”. E lo ha certificato tramite una mail cha firma del sindaco, Alberto Stefano Giovannetti ed il vice sindaco, Elisa Bartoli, indirizzata alla dirigenza dell’Asl Toscana Nord. In copia il dirigente generale, Maria Letizia Casani, il dirigente del distretto versiliese, Alessandro Campani, Ida Aragona e Franco Barghini del dipartimento di prevenzione ed il nuovo direttore amministrativo, Gabriele Morotti.

“Negli ultimi giorni – scrivono sindaco e vice sindaco - abbiamo raccolto le doglianze di molti cittadini che bussano legittimamente alle porte del Municipio al fine di chiedere informazioni circa i risultati di tamponi assenti per molti giorni, indicazioni poco chiare, e alle volte contrastanti sui tempi e modi di quarantena, tamponi persi e da ripetere solo dopo sollecitazione degli utenti stessi che attendono, invano, da 10 giorni riscontro da parte dell'Asl o dal proprio medico, insomma una chiara situazione priva di controllo. A tutto ciò si aggiunge la seria preoccupazione per quanto sta accadendo nei plessi scolastici del Comune ed in particolare alle Barsanti, cui io e il Sindaco riteniamo essere resi edotti prima che ogni eventuale decisione venga diramata alla cittadinanza. Infine, per assolvere in maniera puntuale al controllo dei cittadini in obbligo di quarantena e alla comunicazione dei positivi al gestore dei rifiuti, si ravvisa una discordia di informazioni tra i report presenti su sistema SISPC e quelli inviati via mail, cui si chiede l'aggiornamento con cadenza ogni 24 ore”.

L’unico collegamento, ad oggi, costante è stato quello con il dirigente Alessandro Campani: “è sempre stato molto disponibile e collaborativo sette giorni su sette. Ad essere in difficoltà è un sistema in grande affanno e difficoltà. Serve quanto prima migliorare tutte quelle criticità, anche comprensibili vista l’impennata dei contagi anche in Versilia, quanto prima per garantire ai cittadini risposte, cure e rassicurazioni”.