Sicurezza: stop al ristagno d’acqua in via Tolmino ed altre strade, in arrivo fognatura e asfalto nuovi

Stampa, 31 ott 11:36 ·
Vai a:   articolo principale       

Stop al ristagni d’acqua e pozzanghere pericolose quando piove in via Tolmino a Motrone. Via libera alla realizzazione dell’atteso collettore fognario per le acque meteoriche. L’intervento costerà circa 60 mila euro e consentirà di porre rimedio ai persistenti ristagni di acqua più volte segnalati dai residenti.

L’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti ha licenziato il progetto esecutivo, e conseguente attuazione dell’intervento, che riguarda la realizzazione di un collettore fognario per la raccolta delle acque meteoriche, in località Motrone, a servizio di una porzione di territorio comunale depressa rispetto alle zone circostanti e pertanto soggetta a persistenti ristagni di acqua in occasione di precipitazioni anche modeste. Il collettore si svilupperà a partire da via Tre Ponti nel tratto terminale lato Massa e proseguirà in via Tolmino per ricongiungersi al tratto fognario esistente in via Versilia.

Non solo. Nel progetto sono previsti altri piccoli tratti di fognatura nera da realizzarsi in varie parti del territorio comunale al fine di risolvere problematiche inerenti allagamenti puntuali della sede stradale o ruscellamenti di acque in maniera incontrollata su strade collinari.

Negli scorsi mesi l’amministrazione comunale era già intervenuta per dotare di fognature bianche anche in via Marella-via Tonfano, via Fonda, il tratto della via Aurelia compreso tra il km 369+30 ed il km 369+270 (tanto per capirci il tratto di marciapiede che collega il parcheggio della Chiesa di San Bartolomeo e la piazzetta commerciale della frazione) ed altre strade.