Scuola: fibra ottica nelle scuole elementari e medie, comune accelera per adeguare connettività

Stampa, 3 nov 14:01 ·
Vai a:   articolo principale       

Connessione ultraveloce in otto scuole cittadine con la fibra ottica. L’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti ha affidato il servizio di adeguamento della rete internet che consentirà una migliore e più veloce connessione alle scuole elementari e medie presenti sul territorio. Le scuole interessate sono la media Barsanti e media Santini, elementari Pascoli, Forli, Barsottini, Bibolotti, Mancini, Ricci oltre che agli uffici di segreteria dei due istituti comprensivi.

“L’adeguamento alla connettività delle scuole permetterà una più veloce e più stabile linea internet alle scuole. È un altro passo in avanti per una scuola sempre più digitale ed in rete. L’Italia – spiega Francesca Bresciani, assessore alla pubblica istruzione – è in ritardo sulla digitalizzazione dell’istruzione e della scuola. Lo stiamo vedendo in questi mesi con la didattica a distanza. Nel nostro piccolo – prosegue – cercheremo di fare tutto il possibile perché questo percorso di digitalizzazione sia rapido. Le tempistiche sono legate al piano del gestore che solleciteremo affinché l’adeguamento della rete avvenga il prima possibile”.

L’emergenza sanitaria con il la necessità del ritorno alla didattica a distanza ha riproposto la difficoltà di connessione anche di molte famiglie. L’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti sta studiando anche un bonus didattica a distanza per garantire il diritto allo studio agli studenti di quelle famiglie pietrasantine che sono sprovvisti di rete internet o che, per particolari condizioni economiche, non sono in grado di sostenere il costo della connettività. “Dobbiamo ragionare su entrambi i lati. Quello della scuola, e quindi della pubblica istruzione, e quello delle famiglie. – conclude la Bresciani – La didattica a distanza rappresenta, già per definizione, una difficoltà ulteriore per i ragazzi. L’impossibilità o la difficoltà di connettersi è un handicap strutturale inaccettabile per un paese come il nostro. Se ci saranno margini proveremo a fare qualcosa anche in questo senso. Ho già dato disposizioni agli uffici di verificarne la fattibilità”.