Cultura: Festival della Filosofia Sophia 2020, è stata l'edizione più seguita (6.000 spettatori in streaming!)

Stampa, 19 nov 11:45 ·
Vai a:   articolo principale       

Si conclude con un importante successola quinta edizione di Sophia –la Filosofia in festa, tenutasi inversione streaming a motivo dell’emergenza sanitaria. I novegiorni del festival ideato e realizzato dall’associazione Rossocarminio, che hanno visto la presenza di alcuni dei più importanti accademici e intellettuali italiani, hanno raggiunto numeri importanti: a poche ore dalla conclusione, Sophia2020 ha registrato un totale di migliaia di visualizzazioni sui siti su cui è stato trasmesso e la partecipazione di più di 6000 spettatori, che hanno seguito la manifestazione da tutta Italiae non solo.

Grazie alla diffusione web, infatti, gli eventi e i contenuti proposti dal festival sono stati seguiti anche all’estero, rendendo internazionale questo quinto appuntamento. Una conferma della crescita del festivale dell’interesse degli spettatori per il pensiero filosofico. Il direttore Alessandro Montefameglio evidenzia come Sophia 2020 abbia rappresentato anche la condivisione di un messaggio di resistenza della cultura in un momento particolarmente difficile:«Sophia quest’anno ha ottenuto due risultati che sono a dir poco eccezionali. Il primo è stato il successo di pubblico che, a solo un giorno dalla chiusura della manifestazione, il festival ha riscontrato. Di questo dobbiamo ringraziare i nostri relatori, che ci hanno regalato nove giorni di incontri ricchissimi, e il nostro pubblico, tra cui ragazze e ragazzi giovanissimi, che hanno seguito il festival con grande partecipazione e passione. Il secondo è il risultato che Sophia ha ottenuto in un anno così difficile e contingentato come questo 2020. Il messaggio è forte ed è chiaro: la cultura non solo resiste, ma è uno dei grandi antidoti che abbiamo di fronte a una situazione così complessa come quella che in questi mesi ci troviamo a fronteggiare»

SOPHIA | QUINTA EDIZIONE-STREAMING| SECONDO NATURA

La presidente di Rossocarminio Franca Polizzanoaggiunge:«Nonostante le difficoltà di questo anno pandemico siamo riusciti a rispettare integralmente il programma iniziale, con gli stessi contenuti, gli stessi relatori ed eventi come “Sophia Junior!”. Inoltre, il festival, proprio in questa edizione, ha iniziatoad allargare la sua produzione aprendo le porte anche al mondo artisticocon l’inaugurazione del nuovo evento“Sophia Arte”. Uno sforzo premiato dall’apprezzamento di tutte lepersone che ci hanno seguito e i cui messaggi testimoniano il gradimento. Un ringraziamento forte e sentito a tutto il pubblico del festival».

OLTRE I NUMERI: UN‘EDIZIONE DI GRANDI CONTENUTI

Se un’analisi meramente numerica è inevitabile per un’edizione interamente digitale, di ben altra profonditàsono stati i contenuti del festival e gli interventi dei relatori, che hanno suggestionato e affascinato il pubblico proponendo stimoli per la riflessione e l’arricchimento culturale. Incontri ancor più rilevantia motivo del tema,“secondo natura”, che ha offerto la possibilità diinterazioni con la situazione sanitaria che tutto il mondo sta vivendo. Ma non solo. La quinta edizione di Sophia è stata un verae propriadeclinazione del tema secondo le più varie forme del sapere, attraverso la filosofia e il teatro con Roberta De Monticellie Guido De Monticelli, l’etica con Adriano Fabris, lafilosofia morale conLuca Fonnesu,la letteratura con Dacia Marainie Walter Siti, due dei più importanti autori italiani contemporanei, attraverso l’estetica con Andrea Mecacci, la filosofia teoreticacon Giacomo Marramao, la fisica e le geoscienze conAntonello Provenzale, il pensiero del mondo classico conGianpiero Rosatie l’estetica e l’ermeneutica con Federico Vercellone. Insomma, uno sguardo a tutto tondo sul mondo mediantegli strumenti più raffinati della conoscenza.L’organizzatore del festival Massimiliano Montefamegliospiega così la realizzazione degliincontri: «Sono stato uno spettatore privilegiato. Durante la produzione video ho seguito per primo gli interventi dei relatori, e ho capitoche ancora una volta sarebbe stata un’edizione davvero unica. Abbiamo presola decisione di passare all’edizione streaming quando l’emergenza sanitaria non era ancora conclamata, cercandodi prevederne gli sviluppi. Questo ha significato una gran quantitàdi lavoro in pochissimotempo, e la produzione video dell’edizioneè stata particolarmente impegnativa:dal montaggio sono uscite ben 11ore di festival»

SOPHIA | QUINTA EDIZIONE-STREAMING| SECONDO NATURA

Sophia, che ancora una volta è stato arricchito dalla voce del festivalMassimiliano Pippicon letture filosofiche e poetiche,è stato presentato come da tradizionedalla giornalista Eva Nuti: «Certo, quest’anno è mancata l’atmosfera del palcoscenico, ma gli sforzi sono stati ampiamente ripagati da un numero di spettatori ormai consolidato che ci segue sempre con affetto e che, i numeri lo dicono, continua a crescere. Eventi del genere sono davvero preziosi, specialmente in tempi così complessi come quelli che stiamo vivendo, in cui è fondamentale, ma al contempo molto difficile, dotarsi di strumenti persviluppare un pensiero critico»

RINGRAZIAMENTI

Al termine di questa edizione straordinaria di Sophia –la Filosofia in festa, l’associazione Rossocarminio, la presidente Franca Polizzano e il direttore Alessandro Montefameglio desiderano fare alcuni ringraziamenti particolarmente sentiti.Airelatori, che hanno aderito all’edizione streamingcon grande disponibilità, partecipazione ed entusiasmo, ospitando il festivaldirettamente nei loro studi e nelle loro abitazioni e riuscendo a raggiungere il pubblicoanche attraverso loschermo.AiPartnerdel festival,che hanno sostenuto in maniera fondamentale Sophia in un anno ancora più importante per la manifestazione,dando vita a quella che è stata una vera e propria “festa” del sapere.A BVLG-BCC–Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana, Euronics, ELI –European Language Institute, Iacopini Centro Patenti, IED –Istituto Europeo di Design di Firenze –Infall Serramenti, Lions Club Pietrasanta Versilia Storica, Music Land –Musica e Dintorni, Obi.Agli artisti Bertozzi & Casoni, che con generosità e spirito di sinergia hanno messo a disposizione la loro arte, il loro lavoroe i loro spazi, contribuendo alla riuscita del festival e permettendo la nascita del nuovo spazio “Sophia Arte” assieme all’Associazione Quattro Coronati, a Mauro Daniele Lucchesie Alessandro Romanini.Grazie alle docentidelle scuole primarie, pronte e disponibili a condividere lo spirito dell’evento,per il prezioso lavoro fatto con i piccoli alunni filosofiper “Sophia Junior!”. Un sentito ringraziamento ad Asteroide produzionivideo,a Victor Musettie Niccolò Signorini, che hanno curato e reso possibile l’edizione streaming. Ultimo e, come sempre, non ultimo, un ringraziamento particolare al Comune di Pietrasanta, la cui Amministrazione ogni anno dedica al festival impegno e professionalità, e che in questa occasionehamesso a disposizione della manifestazioneogni percorso che le potesse permetterle di essere realizzata.

Al Sindaco della Piccola Atene d’Italia, Alberto Stefano Giovannetti, all'Assessore agli Eventi e alla Pubblica istruzione Francesca Bresciani, all’Assessorato alla Cultura, al Responsabile del Gabinetto del SindacoAdamo Bernardi,alla Fondazione La Versiliana e al suo Presidente Alfredo Benedetti, agli Istituti Culturali di Pietrasanta, a Valentina Fogher per aver affiancato il festival in maniera importante durante tutto l’anno, ad Alessia Lupoli e alla comunicazione curata da Andrea Berti per l’Ufficio stampa del Comune.

L’edizione streaming di Sophiaresta a disposizione del pubblico sul canale ufficiale YouTube del festival www.youtube.com/c/SophialaFilosofiainfesta

L’appuntamento, naturalmente, è al 2021 con la sesta edizionedi Sophia –la Filosofia in festa