L'imposta di soggiorno è stata istituita nel Comune di Pietrasanta con Deliberazione del Consiglio Comunale n.13 del 30 aprile 2012, successivamente modificata con Deliberazione di Consiglio Comunale n. 34 del 28/09/2020, e si applica per il periodo dal 1° giugno al 30 settembre.

Chi deve pagare

L'imposta è dovuta da ogni soggetto, non residente nel Comune di Pietrasanta, per ogni pernottamento nelle strutture ricettive situate nel territorio del Comune di Pietrasanta, fino ad un massimo di 7 pernottamenti consecutivi.

L'imposta è dovuta anche per le locazioni brevi.

Ai sensi dell'art. 2, comma 3 del nuovo Regolamento approvato con deliberazione di C.C. n. 34 del 28/09/2020 “omissis … per locazione breve si intende la locazione di immobili ad uso abitativo di durata non superiore a 30 giorni … omissis”. Il soggetto pernottante dovrà pagare l'imposta direttamente al responsabile della struttura ricettiva (gestore struttura ricettiva, locatore) che rilascerà ricevuta di pagamento.

Esenzioni

Sono esenti dal pagamento dell'imposta di soggiorno:

  1. i minori fino al compimento del dodicesimo anno di età;
  2. il soggetto che assiste il degente ricoverato presso struttura sanitaria (un accompagnatore per paziente);
  3. i genitori che assistono i minori di diciotto anni ricoverati presso strutture sanitarie, per un massimo di due persone per paziente;
  4. gli appartenenti alle forze dell'ordine, vigili del fuoco, che soggiornano per esigenze di servizio.

L'applicazione dell'esenzione di cui alle lettere b), c) e d) è subordinata al rilascio al gestore della struttura ricettiva, da parte dell'interessato, di un'attestazione, resa in base alle disposizioni di cui agli articoli 46 e 47 del D.P.R. n.445 del 2000 e successive modificazioni. Vedi modulistica

Quanto si paga
La misura dell'imposta è graduata e commisurata alla tipologia delle strutture ricettive definita dalla normativa regionale, che tiene conto delle caratteristiche e dei servizi offerti.

Le tariffe, approvate con delibera della Giunta Comunale n. 190 del 2 maggio 2012, sono le seguenti:

Struttura RicettivaClassificazioneTariffa a Persona/Notte
Albergo ***** € 4,00
Albergo **** € 3,00
Albergo *** € 1,50
Albergo ** € 1,00

 

Struttura RicettivaTariffa a Persona/Notte
R.T.A. € 1,50
Bed  & Breakfast € 1,50
Affittamere € 1,50
Unità Abitativa Ammobiliata Uso Turistico € 1,50
Residenze Rurali € 1,50
Altri € 1,50

 

Modalità e termini di pagamento

Il versamento può essere effettuato secondo le seguenti modalità:

  • mediante utilizzo del modello F24 indicando il codice tributo 3936 – codice comune G628
  • mediante bonifico sul conto corrente bancario del Comune di Pietrasanta
    IBAN: IT81-O-05034-70220-000000000369
    Causale: Imposta di soggiorno

Scadenza: entro il 16 agosto ed entro il 16 ottobre

Se l'importo relativo al primo bimestre non è superiore ad € 500,00, il versamento può essere effettuato complessivamente entro il 16 ottobre.

 


Adempimenti

Presentazione della dichiarazione

Ai sensi dell'art. 6 bis del nuovo Regolamento approvato con deliberazione di C.C. n. 34 del 28/09/2020, la dichiarazione deve essere presentata cumulativamente ed esclusivamente in via telematica entro il 30 giugno dell'anno successivo a quello in cui si è verificato il presupposto impositivo secondo le modalità approvate con decreto del Ministero dell'economia e delle finanze.

Nelle more di approvazione di tale modello, è utilizzabile il modulo B disponibile nella sezione modulistica.

Resa del Conto della Gestione

Le strutture ricettive hanno l'obbligo di presentare al Comune di Pietrasanta la resa del conto giudiziale della gestione riguardante l'imposta di soggiorno.

L'adempimento dovrà essere assolto con l'invio del modello n° 21 (di cui al DPR n. 194 del 31/01/1996), entro il 30 gennaio dell'anno successivo, al Comune di Pietrasanta al fine della parificazione contabile.

Gli uffici comunali provvederanno a trasmettere la documentazione riguardante la resa del conto della gestione di ciascuna struttura ricettiva alla sezione regionale della Corte dei Conti.

Adempimenti Regione Toscana

Dal 1 marzo 2019 la Regione Toscana ha attivato la procedura telematica per la comunicazione al Comune della Locazione Turistica, prevista dall'art. 70 della Legge Regionale n. 86/2016 "Testo unico del sistema turistico regionale".

La comunicazione deve essere effettuata sulla piattaforma online dedicata.